Biorivitalizzazione viso
22 Novembre 2021
PRP Tricologico
22 Novembre 2021

Laser CO2

Il laser ad anidride carbonica (CO2) emette un fascio di luce che colpisce le molecole d’acqua contenenti nelle cellule, permettendo la vaporizzazione della neoformazione con massima precisione, senza danneggiare i tessuti circostanti.

Il danno termico che rimuove la lesione promuove anche la coagulazione dei piccoli capillari cutanei evitando cosi sanguinamenti durante la procedura.

Questa caratteristica del laser CO2 garantisce la realizzazione di un intervento sterile, senza l’uso del bisturi, elettrocauterio e punti di sutura.
L’esito cicatriziale è minimo e solitamente (quando presente) si limita a una piccola zona circoscritta leggermente più chiara della pelle circostante.

I tempi di recupero sono brevi consentendo di tornare subito alla quotidianità.
Con il Laser CO2, è possibile rimuovere in maniera efficace cheratosi seborroiche ed atipiche, fibromi peduncolari, melanosi, nevi melanocitari e verruche.

Accedi

Password dimenticata?

Creare un account?