OSTEOPATIA IN AMBITO GINECOLOGICO
3 Ottobre 2018
La spesa di Ottobre
8 Ottobre 2018

EPILAZIONE INDOLORE E SENZA RISCHI CON IL SISTEMA LASER ALESSANDRITE ND: YAG

Manipoli con raffreddamento integrato per una epilazione più semplice e senza rischi .
I sistemi laser e le sorgenti luminose più evolute per l’epilazione hanno lo scopo di raggiungere un risultato permanente e senza creare danni alle strutture epidermiche, riducendo nel tempo il numero e la durata delle sedute.

E’ opportuno ricordare che per ottenere un’epilazione efficace nel lungo termine è necessario indurre una distruzione selettiva sia del “bulge” che della sua papilla vascolare. Poiché tali strutture sono collocate profondamente rispetto alla superficie cutanea, è necessario selezionare laser dotati di una efficace penetrazione nel tessuto. Il target per l’epilazione è infatti rappresentato dall’eumelanina che è concentrata nel fusto e, nel follicolo pilifero, a livello della papilla dermica e del bulge. Trovano perciò efficacia e larga diffusione i sistemi laser a Nd:YAG 1064 nm ed Alessandrite 755nm. Per una corretta laser-epilazione si deve tenere conto inoltre delle caratteristiche anatomiche e biologiche del pelo. Infatti il diametro del pelo è vario come del resto la sua profondità e velocità di crescita. La profondità, oltre che in riferimento alla sede anatomica cambia anche in relazione al ciclo biologico del pelo ed è inferiore in fase telogen rispetto alla fase anagen; quest’ultima è comunque la fase ideale per eseguire il trattamento in quanto proprio nel periodo di crescita è ben rappresentato il bersaglio melanina.

Utile anche per le lesioni vascolari, le telangectasie e l’onicomicosi, grazie ad un’accurata valutazione medica della pelle .
Per questo motivo è fondamentale un’accurata e continua valutazione della pelle e dei suoi annessi: fototipo cutaneo, colore e dimensione dei peli orientano la scelta della lunghezza d’onda ottimale per ciascun paziente.
In generale il laser a Nd:YAG 1064nm è il sistema che possiede la maggiore penetrazione nel tessuto e può trattare con sicurezza e versatilità pazienti con fototipo scuro. Con tale lunghezza d’onda possono essere anche effettuati trattamenti di lesioni vascolari quali telangectasie degli arti inferiori e del volto, laghi venosi delle labbra oltre ai recenti e documentati risultati che si ottengono nella cura delle onicomicosi.

Un trattamento più incisivo ed efficace , persino sui soggetti con fototipi più scuri.
Il sistema laser ad Alessandrite 755nm ha un’adeguata penetrazione nel tessuto e maggiore affinità con la melanina rispetto al Nd:YAG perciò ne consegue un trattamento più incisivo ed efficace, tuttavia per la gestione di soggetti con fototipi più scuri devono essere previste in generale maggiori attenzioni che, solo grazie a questa metodica, è possibile ottenere. Questa lunghezza d’onda è diventata perciò il gold standard per l’epilazione. Volendo tuttavia soffermarci solamente sull’aspetto epilatorio con l’obiettivo di eseguire un trattamento che sia realmente efficace e rispettoso del fototipo del paziente, l’attenzione deve essere ristretta ai sistemi a stato solido (Alex 755nm e Nd:YAG 1064nm) in quanto questi laser manifestano tutta la loro flessibilità e versatilità in termini di parametri operativi (durata d’impulso e potenze di picco).