La spesa di Dicembre
14 Dicembre 2018
TT Tightening Thread
14 Dicembre 2018

Botox

Le iniezioni di tossina botulinica sono una cura medica con numerose possibilità di applicazione. Tale cura è spesso indicata con il termine botox, dal nome del primo farmaco a base di tossina botulinica (o botulino).

Attualmente, esistono in commercio diverse formulazioni di tossina botulinica, che prendono nomi diversi a seconda del paese di distribuzione. Il meccanismo d'azione del botulino consiste nel bloccare il rilascio di una sostanza chimica prodotta dall'organismo, l'acetilcolina, che trasmette gli impulsi nervosi ai muscoli, regolandone la contrazione e, quindi, il movimento. Senza poter ricevere gli stimoli inviati dal sistema nervoso, i muscoli smettono di contrarsi e si rilassano fino ad arrivare alla paralisi muscolare.

Uso della tossina botulinica per fini estetici
Nella medicina estetica le iniezioni, o infiltrazioni, di tossina botulinica sono utilizzate per ridurre e attenuare le rughe di espressione. Si tratta delle rughe causate dalla ripetuta contrazione dei muscoli facciali che vengono attivati quotidianamente, spesso in maniera inconsapevole, soprattutto per manifestare le emozioni. Agendo direttamente sui muscoli responsabili della loro formazione, la tossina botulinica consente di distendere temporaneamente le rughe d'espressione, conferendo al viso un aspetto disteso e rilassato senza ricorrere all'intervento chirurgico.

Il Ministero della Salute ha autorizzato l'uso del botulino a fini estetici, quando la gravità delle rughe del viso ha un importante impatto psicologico in pazienti adulti, per la correzione delle:
• rughe verticali che si formano tra le sopracciglia (rughe glabellari)
• rughe cantali laterali (rughe perioculari, dette anche "zampre di gallina") che si formano nell'area del contorno occhi
• rughe frontali, osservate alla massima elevazione delle sopracciglia

Il Ministero ha, inoltre, riconosciuto l'impiego della tossina a fini estetici per contrastare la sudorazione eccessiva (iperidrosi) del viso, delle ascelle, delle mani e dei piedi.

Visita preliminare
Durante la visita che precede l'infiltrazione di tossina botulinica, il medico esamina lo stato della pelle e delle rughe che si intendono eliminare valutando se, e come, procedere sulla base dei risultati desiderati e dello stato di salute della persona.

Come si esegue l'infiltrazione
Il trattamento con la tossina botulinica è effettuato in ambulatorio, iniettando dosi molto basse del farmaco nei muscoli facciali di cui si vuole indurre il rilassamento. Non è necessaria alcuna anestesia poiché le infiltrazioni, praticate con aghi sottilissimi, provocano solo un leggero fastidio, in genere ben tollerato.
Il numero di iniezioni dipende dalla grandezza dell'area su cui si deve intervenire e dal risultato che si vuole ottenere. In ogni caso, il trattamento ha una durata complessiva compresa tra i 15 e i 20 minuti.
Al termine della seduta si possono riprendere le normali attività. Basta avere l'accortezza di non massaggiare o strofinare le zone trattate e di evitare attività fisiche intense nelle 48 ore successive, per impedire la diffusione della tossina alle zone vicine.

Risultati
Gli effetti dell'infiltrazione di tossina botulinica non sono immediati. I primi risultati possono essere apprezzati dopo 2-5 giorni, mentre l'effetto completo si manifesta all'incirca dopo circa 1/2 settimane, momento in cui viene eseguita una visita di controllo per verificare l'esito del trattamento e, eventualmente, effettuare piccoli ritocchi.
I risultati non sono definitivi ma tendono a scomparire gradualmente nell'arco di 4 o 6 mesi. La durata dipende da diversi fattori, determinante è la reazione al farmaco che varia da persona a persona (risposta soggettiva). Per mantenere il risultato ottenuto è, comunque, necessario sottoporsi periodicamente a ulteriori cicli di iniezioni.