Chi deve fare la visita senologica?
7 Marzo 2019
PROGRAMMA PERSONALIZZATO
12 Marzo 2019

Che cos’è la visita senologica?

Doctor with pink badge and woman on pink bra on background, a aconcept for breast cancer

La visita senologica è un esame completo del seno, del tutto indolore ed eseguito senza l'impiego di strumentazioni, che viene eseguito da un medico senologo. La visita senologica dovrebbe essere eseguita a cadenza annuale da tutte le donne asintomatiche dopo i 25 anni ed essere associata ad esami strumentali (come la mammografia e l’ecografia) a seconda delle indicazioni dello specialista. A maggior ragione la visita senologica dovrebbe essere eseguita in caso di sintomi quali la presenza di noduli, secrezioni dal capezzolo, stati infiammatori e/o dolorosi che interessano una o entrambe le mammelle oppure in caso di familiarità per tumore della mammella.

A cosa serve la visita senologica?
L'obiettivo della visita senologica è individuare - o escludere - la presenza di una patologia che interessa il seno e/o la necessità di un approfondimento diagnostico. Alla visita senologica vengono anche sottoposte tutte le pazienti con patologie del seno già note per monitorare il decorso delle patologie stesse.

Come si svolge la visita senologica?
Nella prima parte della visita il medico sottoporrà diverse domande alla paziente con l'obiettivo di raccogliere quante più informazioni possibili sulla sua storia clinica (anamnesi), sulle sue abitudini e stile di vita e quindi su alimentazione, vizio del fumo, consumo di alcol, livello di attività fisica e di sedentarietà, eventuali patologie a carico, eventuale presenza di casi di tumore del seno in famiglia, età del primo ciclo mestruale e/o dell'inizio della menopausa, gravidanze, terapie ormonali eventualmente seguite, assunzione di farmaci. In questa prima fase della visita il medico specialista generalmente prende visione anche degli esami medici eventualmente già svolti dalla paziente.
Nella seconda parte della visita procederà con l'esame clinico propriamente detto, che si basa sull'osservazione e la palpazione accurata di entrambe le mammelle. In base alle rilevazioni effettuate nel corso della visita lo specialista potrà porre una diagnosi e prescrivere la relativa terapia oppure, a seconda del sospetto diagnostico, potrà richiedere la sottoposizione della paziente ad altri esami per ulteriori approfondimenti, tra cui l'ecografia mammaria, la mammografia e la biopsia. Verrà inoltre stilato un calendario/programma di controlli clinico-strumentali mirato sulle necessità emerse in ogni singola paziente. Infine nel caso si evidenziassero alcuni fattori di rischio personali e modificabili verrà consigliato un personale e corretto stile di vita comprendente indicazioni sull’alimentazione e attività fisica finalizzato ad uno stato di benessere della paziente e alla diminuzione del rischio soggettivo di ammalarsi.

Sono previste norme di preparazione?
Non sono previste particolari norme di preparazione per sottoporsi a una visita senologica. È bene che la paziente porti con sé tutti gli esami eventualmente prescritti dal medico di base e tutta la documentazione eventualmente già posseduta inerente il problema senologico.