PERCHE’ LA VISITA OCULISTICA

In Foglio: 4 maggio 2018
9 maggio 2018
MAGGIO è il mese delle FRAGOLE…
9 maggio 2018

PERCHE’ LA VISITA OCULISTICA

Vedere bene, avendo e conservando una funzione visiva integra, è fondamentale per avere una buona qualità di vita.

Sembra un paradosso ma, in realtà, molti sintomi di malattie oculari passano inosservati in quanto il nostro corpo tende ad abituarsi al difetto visivo, soprattutto se progressivo.

È solo grazie ad un controllo periodico, effettuato da un medico oculista, che si può determinare se una persona sta sfruttando interamente le proprie capacità visive e, in caso contrario, come porre TEMPESTIVAMENTE rimedio.

 

 

Nel BAMBINO in particolare è importante fare controlli puntuali della vista, perché i danni a carico dell’apparato visivo che si verificano in età pediatrica sono spesso recuperabili grazie a un appropriato trattamento riabilitativo.

 

Nell’ADULTO e nell’ANZIANO la prevenzione e la cura di problematiche oculari (cataratta, maculopatia,…) permetteranno una difesa essenziale per mantenere una qualità della vita migliore.

 

QUANDO FARE I CONTROLLI

Se il soggetto è SANO e non a rischio per malattie oculari i controlli oculistici dovrebbero essere effettuati:

  • Alla nascita: per escludere malformazioni o malattie congenite
  • A 1 anno: soprattutto per quei bambini che hanno familiarità per patologie oculari importanti: strabismo, glaucoma infantile, miopia elevata, cataratta giovanile, malattie metaboliche,…
  • A 3 anni: per valutare il corretto sviluppo morfologico e funzionale dell’apparato visivo
  • Intorno ai 6 anni: quando si comincia la scuola
  • Verso i 10-15 anni: quando iniziano a manifestarsi la maggior parte delle miopie lievi o moderate
  • Prima dell’avviamento al lavoro
  • Intorno ai40 anni di età

ATTENZIONE Il controllo deve essere IMMEDIATO, a prescindere dall’età, in caso di: strabismo, riflesso strano dell’occhio, intensa lacrimazione e/o secrezione, occhio rosso, se si tende a avvicinare molto gli oggetti, stropicciare spesso gli occhi, mal di testa, quando si vedono lampi, moschine volanti e quando vi è un calo improvviso della vista con o senza dolore.