PRP ( plasma ricco in piastrine)

GINNASTICA PERINEALE POST PARTO
20 gennaio 2018
ARTERIOPATIA CRONICA OSTRUTTIVA
29 gennaio 2018

PRP ( plasma ricco in piastrine)

Il trattamento rigenerante PRP (plasma ricco in piastrine) utilizza le piastrine provenienti dallo stesso paziente per indurre un processo di rigenerazione tissutale in grado di trattare efficacemente gli inestetismi dell’invecchiamento del viso.
Gli elementi contenuti nel PRP sono quelli che il corpo attiva per ripararsi a seguito di traumi.
Il trattamento al viso con PRP impiega il sangue del paziente isolando la particolare componente del sangue composta dalle piastrine che sono gli elementi ematici che hanno la funzione di guarire il corpo dall’interno.
Questo trattamento medico- estetico si basa sulla provata capacità di guarigione delle piastrine che, isolate ed infiltrate ad una determinata concentrazione, rigenerano le cellule tissutali.
Le piastrine favoriscono la rigenerazione e modulano la risposta infiammatoria rilasciando fattori di crescita ed altre molecole regolatrici. Il meccanismo d’azione delle piastrine e dei fattori di crescita, ampiamente testato nell’induzione della riparazione dei tessuti in varie specialità mediche (odontoiatria,ortopedia,chirurgia plastica …), trova ottimale impiego nel trattamento dei segni dell’invecchiamento del viso ( rughe, rilassamento della pelle,cute sottile e poco tonica).

Il PRP al viso è un trattamento “antiage” di provata efficacia in quanto l’ infiltrazione del plasma ricco di piastrine nella cute del volto, caratterizzata da minor presenza di collagene ( perdita di elasticità) e formazione di rughe,induce un potente meccanismo di riparazione tale da modificare “ l’età biologica” cutanea.
Il PRP induce la formazione di nuovo collagene e derma reticolare, neoangiogenesi del derma papillare ed altri meccanismi che mimano l’attività cellulare di un pelle giovane.
Si esegue un prelievo di sangue utilizzando un sistema di prelievo e a ciclo chiuso che permette di evitare ogni manipolazione e di agire in assoluta sterilità. La tecnica è molto semplice e indolore : si effettua un prelievo di circa 20 ml di sangue intero e lo si fa centrifugare secondo un preciso protocollo per separare la parte corpuscolata ( globuli rossi e globuli bianchi) dalla parte liquida (plasma) dove si trovano le piastrine. Il sangue non subisce modifiche o alterazioni. Si preleva questa componente liquida che viene iniettata nella cute del viso del paziente (PRP AUTOLOGO).
Il prp iniettato, mediante l’azione di attivazione del collagene, permette la disgregazione delle piastrine che rilasciano (rilasceranno) i fattori di crescita. I fattori di crescita liberati dalle piastrine sono in grado di stimolare ed accelerare i processi di guarigione e rigenerazione dei tessuti. La rigenerazione dermica tramite fattori di crescita piastrinici equivale ad una vera e propria “ cura ristrutturante” per la cute.
L’utilizzo del PRP AUTOLOGO (prodotto derivato dal proprio sangue) consente di escludere qualsiasi possibile forma di rigetto e i rischi connessi all’utilizzo di molecole di natura farmacologica.

TRATTAMENTO PRP VISO
La seduta di PRP viso viene effettuata in ambulatorio, senza anestesia,tramite delle microiniezioni con un ago sottilissimo. Il trattamento ha una durata di circa 60 minuti compreso il prelievo e non dà complicanze. Talvolta si possono verificare piccole ecchimosi o un leggero edema da puntura.
Grazie a questo trattamento è possibile ottenere una pelle più tonica, elastica, turgida, fresca e giovane: infatti la pelle del viso invecchiata ha meno collagene, scarsa elasticità, minor quantità di acido ialuronico naturale e minor capacità di conservare la naturale idratazione.
Il PRP viene iniettato per via intradermica mediante la tecnica a piccoli pomfi con un ago sottilissimo di 4 mm. I risultati divengono apprezzabili 15 giorni circa dopo il trattamento sottoforma di un graduale inturgidimento della cute che diventa più tonica con un colorito più acceso, più liscia e si attenuano nel tempo, anche le rughette. La cute acquisisce un aspetto più giovane.

Per ottenere un risultato apprezzabile sono necessarie 3 sedute distanziate 1 mese una dell’altra. E’ consigliato un mantenimento con 1/2 sedute negli anni successivi.
I fattori di crescita contenuti nelle piastrine sono capaci di stimolare diversi meccanismi cellulari tra cui la proliferazione e migrazione dei fibroblasti ( le unità funzionali del derma) e la sintesi del collagene,richiamando o riattivando le cellule staminali presenti nella zona che stiamo trattando, migliorando lo stato della pelle e il trofismo cutaneo.
Si tratta di una metodica biologica che tende a ripristinare le migliori condizioni vitali della nostra cute. Con la tecnica del PRP tutto quello che è necessario alla nostra rigenerazione è autologo quindi è già dentro di noi e lo facciamo lavorare per noi. La biorigenerazione con PRP deve essere intesa come un trattamento biologico che permette di ripristinare le migliori condizioni vitali della cute determinando un miglioramento dell’estetica della cute.

Può essere utilizzato sia nelle pelle giovani a partire dai 28-30 anni come prevenzione sia nelle pelli mature come trattamento dell’invecchiamento cutaneo. Nel corso delle prime 12-24 ore la cute trattata è interessata da minuscoli pomfi che in seguito scompaiono spontaneamente. In una piccola percentuale di casi per alcuni giorni dopo il trattamento può verificarsi un leggero arrossamento, gonfiore, dolorabilità e sensazione di prurito nelle aree trattate.

Vuoi candidarti per il trattamento?

Lascia i tuoi dati, la dott.ssa Porta provvederà poi alla selezione dei pazienti idonei.

Il costo normale del ciclo di trattamenti è di € 2000,00 se aderisci all'offerta... il costo sarà di euro € 400,00.

Accetto i termini e le condizioni per la privacy