La radiofrequenza nella MEDICINA DEL DOLORE

PRP= platelet rich plasma
12 dicembre 2016
Prostata: le cure “personalizzate” del dott. Fabio Leva.
18 dicembre 2016

La radiofrequenza nella MEDICINA DEL DOLORE

Nella Medicina del dolore possiamo utilizzare le radiofrequenze, cioè si utilizzano procedure percutanee mirate ad effettuare neurolesioni a livello del sistema somatosensoriale sia centrale che periferico.
I campi a Radiofrequenze sono campi elettromagnetici con frequenze comprese tra 30KHz e 300GHz.
Possiamo utilizzare:

  • La RADIOFREQUENZA CONTINUA o a calore.  Viene utilizzata in algologia per provocare una lesione termica nervosa definitiva. Il calore prodotto viene quindi utilizzato per distruggere le fibre che conducono lo stimolo doloroso.
  • La RADIOFREQUENZA PULSATA .  Il suo effetto è quello di esporre il tessuto nervoso ad un campo elettrico pulsante e di diminuire perciò la sensibilità alla sensazione dolorosa.